5 MODI PER FARSI PIACERE LA FRUTTA E LA VERDURA

-by Personal Trainer Mattia Simonetti-

frutta_vedura1

Uno dei compiti più duri spesso di noi Personal Trainer/esperti in integrazione e nutrizione è quello di instaurare uno stile di vita alimentare sano nei nostri clienti. Compito arduo è insegnare a consumare regolarmente frutta e verdura…Aiutiamoci con queste piccole semplici ma efficaci regole.

Non tutti apprezzano la frutta e la verdura ma si conoscono alcuni trucchi per indurre anche i più refrattari a gustarle. Le preferenze alimentari riguardano la psiche, infatti se ne occupano gli psicologi: negli ultimi tempi sono state tratte alcune conclusioni. L’obiettivo è imparare ad apprezzare i vegetali: come fare?

1 – All’inizio, associamoli ad ingredienti che ci piacciono. Prendete la Coca-Cola: le prime volte piace perché è dolce, ma continuando a berla si arriva ad apprezzare altre caratteristiche del suo gusto, che ci spingono a ricercare proprio quella bevanda. Dovremmo fare lo stesso con i vegetali: quindi all’inizio cerchiamo di curare la gradevolezza, lavorando un po’ in cucina. Per esempio, evitiamo gli spinaci crudi e magari prepariamo sformati: col tempo il gusto si abituerà e arriverà ad apprezzare gli spinaci per se stessi.

2 – Lentamente riduciamo zuccheri e sale nei nostri alimenti. Questi alzano la soglia di percezione, per cui ricercheremo cibi sempre più salati e dolci. Se ci abituiamo a consumare meno zuccheri cominceremo ad apprezzare anche il dolce della mela.

3 – All’inizio cerchiamo di mangiarne, anche se non ci piacciono. Nei bambini è stato dimostrato che, ripetute assunzioni, abituano il cervello ad apprezzare le verdure. Per questo ora si consiglia di introdurre frutta e verdura precocemente nella dieta dei bambini. Ma può essere vero anche per gli adulti.

4 – Alcuni specialisti consigliano di puntare su un approccio degustativo: proviamo ad assaggiare le verdure, boccone per boccone, come qualcuno fa di fronte a un bicchiere di vino rosso. Mettiamole a confronto, ampliamo le nostre conoscenze gustative, cosa per cui serve un po’ di attenzione. Potremmo acquisire consapevolezza e piacere semplicemente nel renderci conto che gli spinaci hanno quella particolare consistenza, sono meno fibrosi o amari di altre verdure cotte. E all’improvviso scoprire che ‘c’è del buono’ negli spinaci.

5 – Mangiamo meno cibo spazzatura. Se ci rimpinziamo, per far fuori lo stress, di dolci e grassi, difficilmente saremo portati a mangiare vegetali. Il miglior modo per farsi piacere un alimento è avere fame, come insegna la storia della pera di Pinocchio. Un modo per resistere agli alimenti insalubri consiste nell’usare piatti più piccoli. Il cervello viene ingannato perché è abituato a pensare che quando il piatto è vuoto si è mangiato abbastanza. Il senso di sazietà non dipende solo dalla quantità di cibo ingerita ma anche da fattori psicologici.

Non si giudica il merito di un uomo dalle sue grandi qualità ma dall'uso che ne sa fare.
Andrea Rizzo
andrea