ADDIO DEPRESSIONE CON LA VITAMINA B12

-by Dott.Andrea Rizzo-

Depre

 

Una recentissima rassegna di studi condotta da ricercatori finlandesi pubblicata su American Journal of Clinical Nutrition, suggerisce un’associazione tra bassi livelli di vitamina B12 e sintomi depressivi.
Gli studiosi hanno analizzato i dati di 2806 adulti che partecipavano allo studio Finnish Diabetes Prevention Programme (FIN-D2D).

Per la valutazione dei sintomi depressivi è stato utilizzato il Beck Depression Inventory (BDI) e i partecipanti hanno compilato un questionario di autovalutazione riguardante le loro abitudini alimentari.

È stato osservato un livello insufficiente di vitamina B12 nei soggetti con depressione melanconica, condizione caratterizzata dall’alterazione patologica del tono dell’umore, tristezza immotivata e inibizione della vita intellettuale.

Questo risultato è in linea con l’ipotesi dei disturbi depressivi da carenza di monoamine, che associa scarse concentrazioni ematiche di vitamina B12 ad una ridotta sintesi di serotonina e altre monoamine.

Le fonti di vitamina B12 sono carni (fegato, rene, cuore, cervello), ma anche pesce, uova e derivati del latte.

Questa importante vitamina è invece assente nei cibi di origine vegetale, tanto che i vegetariani rappresentano un gruppo di popolazione a rischio di carenza insieme a soggetti con sindrome da malassorbimento, gastrite, anemia e durante la gravidanza.

Bibliografia
Seppälä J, Koponen H, Kautiainen H, Eriksson JG, Kampman O, Leiviskä J, Männistö S, Mäntyselkä P, Oksa H, Ovaskainen Y, Viikki M, Vanhala M, Seppälä J. Association between vitamin b12 levels and melancholic depressive symptoms: a Finnish population-based study. BMC Psychiatry 2013, 13:145

Insieme inizieremo un percorso ricco di soddisfazioni verso il raggiungimento dei tuoi obbiettivi. Il protagonista sei tu, sei tu il padrone della tua vita, della tua forma del tuo benessere!
Claudio Garombo
claudio