ATTIVITA’ FISICA IN GRAVIDANZA

-by Dott.Andrea Rizzo-

attività_fisica_gravidanza

 

L’interesse nei confronti del problema attività fisica in gravidanza è sicuramente aumentato in questi anni. Il problema si pone anche perché atlete di alto livello tendono a ridurre al minimo l’interruzione degli allenamenti.

L’attività fisica in gravidanza pone le seguenti problematiche:

che tipo di attività?
quale carico di lavoro?
fino a quale mese è consigliata?
come si ripercuote l’attività fisica sul feto?
quale effetto ha l’attività fisica sul decorso della gravidanza?
Che tipo di attività? Quale carico di lavoro?

Si suggerisce attività aerobica di livello medio-leggero.Risulta che la risposta cardiovascolare allo sforzo nella donna gravida è del tutto normale, pertanto, il problema principale è rappresentato dall’aumento della massa corporea il che rappresenta un impedimento notevole in tutte le attività di tipo antigravitazionale (corsa, marcia, salire le scale), infatti il costo energetico aumenta in proporzione all’aumento della massa.
Sono sconsigliate attività fisiche che presentano rischi di infortuni, cadute o traumi.

Fino a quale mese è consigliata?

Tenuto conto dell’aumento della massa corporea, piuttosto variabile, si può indicativamente suggerire di diminuire l’entità dell’impegno fisico oltre i 4 mesi. Se l’attività fisica non è di tipo antigravitazionale (nuoto) il problema dell’aumento della massa ovviamente non si pone. Una gestante può tranquillamente nuotare ben oltre i 4 mesi. Gli studi disponibili indicano che esercizi di intensità media (marcia) non comportano una riduzione del flusso di sangue all’utero. Sicuramente un esercizio strenuo comporta una riduzione del flusso di sangue all’utero.
Un altro fattore da considerare è il problema della dispersione termica; infatti si può supporre che una relativa ipertermia (riscaldamento) si possa sviluppare nelle zone profonde dell’addome.
Pubblicità

Come si ripercuote l’attività fisica sul feto?

Non esistono dati che indicano se l’attività fisica rappresenta un vantaggio o una controindicazione relativamente allo sviluppo del feto, al travaglio e al parto.

Quale effetto ha l’attività fisica sul decorso della gravidanza?

Una regolare attività fisica sicuramente aiuta nel controllare l’aumento della massa corporea, inoltre mantiene una buona funzionalità cardiovascolare cui si accompagna sensazione di benessere.

La vera passione che nasce dal profondo, si percepisce, si sente, si osserva in ogni attimo. Tingendo dei propri colori tutto ciò che tocca.
Andrea Rizzo
andrea