CALCIO PER LE OSSA SENZA LATTE E LATTICINI

-by Personal Trainer Mattia Simonetti-

insalata

Non è vero che si possa andare incontro a carenze di calcio eliminando latte e derivati. Ecco su cosa dobbiamo puntare per la salute dell’osso.

1) Ci sono alimenti vegetali ricchi di calcio.

Ne ricordiamo alcuni:

– mandorle e farina di mandorle (si può mettere su molte pietanze).

– Tofu: quello coagulato con solfato di calcio. Il contenuto di calcio è segnalato in etichetta.

– Cime di rapa, rucola, cicoria, tarassaco, crescione, bieta e soprattutto cavolo riccio: si sfata il mito che le foglie verdi siano povere di calcio

– Da non sottovalutare: broccoli e tutti i cavoli, finocchio, porri. Gli spinaci, pur essendo ricchi di calcio, lo rendono scarsamente biodisponibile.

– Legumi: danno il loro contributo fagioli, fagiolini, lenticchie, soia e ceci.

– Semi di sesamo e di chia: sono probabilmente gli alimenti vegetali i più ricchi di calcio.

– Fichi secchi e nocciole.

– Ovviamente in commercio esistono anche molti prodotti arricchiti di calcio, per esempio i latti di riso e di soia.

2) Fate più attività fisica a tutte le età. Se stimoliamo l’osso con l’esercizio, evitiamo che si impoverisca di calcio. L’osso è un tessuto vivo e, come tutte le cose vive, per non indebolirsi deve essere usato.

3) In ambito omeopatico, tra i rimedi più utilizzati per ridurre il rischio di osteoporosi, si propongono: Calcarea carbonica, fluorica e phosphorica. O anche Silicea. La scelta tiene conto della costituzione personale.

FONTE:L’altra Medicina Magazine

Insieme inizieremo un percorso ricco di soddisfazioni verso il raggiungimento dei tuoi obbiettivi. Il protagonista sei tu, sei tu il padrone della tua vita, della tua forma del tuo benessere!
Claudio Garombo
claudio