COLON IRRITABILE

-by Dott.Andrea Rizzo-

pancia-e-rimedi-contro-colite

 

Impariamo a capire questa sempre più diffusa sindrome e come poterla contrastare…

La sindrome del Colon Irritabile è un disturbo dell’apparato gastro-intestinale che viene definito spesso colite ( avremo colite solo quando c’è infiammazione, nel colon irritabile non sempre c’è infiammazione, spesso è un disturbo funzionale per esempio dato da una situazione di forte stress).

È una problematica molto diffusa ed in costante aumento, sono colpite principalmente le donne, tra i 25 ed i 45 anni, ma può insorgere anche in età infantile.

Non si sa bene da che cosa abbia origine, alcuni ricercatori ritengono ci sia un’alterazione dei nervi che controllano la sensibilità e la motilità dei muscoli intestinali, altri ritengono che gli ormoni svolgano un ruolo importane nell’insorgere di questi disturbi.

Fattori emozionali (in particolare ansia , stress, depressione, paura, ecc.. ) sono considerati la causa principale di questo disturbo, inoltre dieta alimentare (intolleranze o anche abusi alimentari ), farmaci, alterazione del PH, alterazione della flora batterica, possono indurre o aggravare questa patologia.

Colon Irritabile: Rimedi e Consigli

Caratteristiche della sindrome da Colon irritabile:

stipsi o diarrea (precipitosa, spesso si verifica dopo aver mangiato),o alternanza dei due sintomi
dolore addominale che spesso si attenua dopo la defecazione
muco nelle feci
gonfiore addominale
alitosi
flatulenza
palpitazioni
emicrania
nausea
stanchezza
difficoltà di concentrazione
ecc…
Consigli alimentari:

Da evitare:

Cibi industriali ricchi di conservanti e coloranti (scoprine di più sulle sofisticazioni alimentari)
latticini
sorbitolo
carni rosse
fritti
insaccati

caffè
cioccolato
farina bianca
zucchero
spezie molto forti
cibi grassi
alcolici
bevande gassate
ecc..
Tutti questi alimenti riscaldano l’intestino e sono da evitare o comunque da consumare con moderazione.

I legumi, pur così salutari, spesso recano fastidio, occorre consumarli in piccole quantità e passarli (per eliminare la cuticola esterna), vanno cotti con un pezzetto di alga kombu che li rende più digeribili. Le lenticchie rosse decorticate o i piselli spezzati essendo privi di cuticola sono ben tollerati.

Nei momenti acuti sono da evitare:

cavoli
cipolle cotte
cavoletti
uva
albicocche
frutta secca
banane
aceto
lievito di birra.
Naturalmente questo elenco può variare di persona in persona.
Sempre nei momenti acuti sono da evitare i cereali integrali e sono da preferire quelli semintegrali.

Da evitare anche bevande fredde, cibi asciutti, freddi e mal masticati.

Una buona alimentazione consiste nel consumare:

cereali integrali
pesce
carne bianca
frutta
verdura
legumi
alimenti come tofu, tempeh
semi oleosi
ecc…
È importante però ricordare che la dieta va sempre personalizzata.

Alcuni cibi che possono essere di aiuto:

succhi di carote e cavolo per il betacarotene e l’acido folico
peperoni e broccoli, se tollerati, per la Vit C che ripara i tessuti
germe di grano, per la Vit E
zenzero, ricco di zinco, carminativo e spasmolitico.
Tè bancha, per riequilibrare il Ph
Zuppa di miso: particolarmente indicata a chi ha problemi di diarrea , essendo ricca di enzimi, migliora la digestione e rinforza l’intestino.
Olio di lino, omega 3 che contrastano i processi infiammatori.
Crusca di avena o psillio per regolare la funzionalità intestinale e rimuovere le tossine.

Alcuni rimedi fitoterapici utili in caso di Colon Irritabile:

camomilla: per riequilibrare la flora batterica, per l’aziona spasmolitica, digestiva e carminativa.
Melissa: disturbi gastrici di origine psicosomatica, ansia, flatulenza, difficoltà digestive, spasmi, cefalee, insonnia .
Angelica: azione antispasmodica, contro gonfiore e fermentazione intestinale.
Malva: per disinfiammare e decongestionare le mucose.
Menta piperita: azione analgesica, antispasmodica e carminativa, anche per alitosi.
Tiglio in gemmoderivato: ansiolitico ed antispasmodico.
Mirtillo rosso: per regolare la funzionalità intestinale sia che ci sia diarrea sia che ci sia stipsi. Ottimo attività disinfettante a livello urinario ed intestinale. Ottima l’associazione con mirtillo rosso.
Clorofilla in gocce: per rivitalizzare la mucosa dell’intestino.
Aloe in succo.
Achillea,finocchio,aneto,melissa in tisana.
Magnesio, quando ci sono dolori addominali.
Fermenti lattici, in particolare ai cambi di stagione per riequilibrare la flora intestinale.

Con l'esperienza si riesce a testare il polso dell'animo altrui attraverso la parola. proprio per questo un saggio disse: "PARLA, SE VUOI CHE IO TI CONOSCA".
Andrea Rizzo
andrea