CON L'ALGA SPIRULINA TANTI EFFETTI POSITIVI

-by Dott. Andrea Rizzo-

library-microalgae3

 

La Spirulina è la discendente della prima fonte di vita originatasi per fotosintesi più di tre miliardi e mezzo di anni fa. Questa alga cominciò a generare ossigeno dall’atmosfera offrendo una possibilità di sviluppo ad altre forme di vita. Le alghe costituiscono i due terzi della biomassa della terra, vengono utilizzate nella preparazione di alimenti e medicine e rappresentano una delle soluzioni cui dobbiamo ricorrere per produrre cibo cercando nel contempo di “guarire” il nostro pianeta.
Spirulina è il nome botanico – deriva dal latino “piccola spirale” – di una piccola alga di colore verde azzurro a forma appunto di spirale lunga mezzo millimetro.

In particolare gli Aztechi ed i Maya dell’antico Messico conoscevano già molti secoli fa il grande valore e l’effetto curativo dell’alga Spirulina: utilizzavano infatti quotidianamente questa fonte di energia ad integrazione della loro alimentazione. Era considerata il “cibo degli dei” poiché forniva energia rapidamente e aumentava le capacità di resistenza. Le dominazioni straniere misero fine all’evoluta cultura Azteca e Maya e così anche la Spirulina fu per alcuni secoli dimenticata. Solo quaranta anni fa, grazie a numerosi botanici e ricercatori europei ed americani, la Spirulina è stata riscoperta e da allora viene coltivata in speciali fattorie acquatiche nelle regioni subtropicali che si trovano in California, nelle Hawaii, in Ecuador, Messico, Thailandia, Taiwan, India e Cina.
Oggi la Spirulina è conosciuta in tutto il mondo da milioni di persone che la usano quotidianamente per incrementare la loro energia e migliorare il proprio benessere.

La spirulina è una pianta monocellulare che appartiene alla famiglia delle alghe verde-blu. Il nome deriva dalla sua particolare forma a spirale, simile a un avvolgimento. Le alghe sono antiche forme di vita responsabili della produzione e della conservazione dell’ossigeno presente nella nostra atmosfera.

Composizione della Spirulina:

La spirulina cresce nelle acque fresche e salmastre della terraferma. Quest’alga è in grado di fornire un apporto proteico per acro di 20 volte superiore a quello offerto dalla soia. La spirulina è pertanto una valida fonte di proteine digeribili. Essa è composta dal 70% di proteine (la carne bovina ne contiene solo il 22%), dal 5% di grassi (grassi buoni), contiene una serie di vitamine e minerali, tra cui la vitamina B-12, un nutriente essenziale per la salute dei nervi e dei tessuti, molto ricercata dai vegetariani, beta-carotene il quale è dieci volte più concentrato rispetto a quello che si trova nelle carote. Da ciò si deduce che per coloro che non consumano giornalmente la quantità necessaria di verdure, l’integrazione di spirulina è in grado di fornire un utile azione antiossidante che contribuisce a mantenere le difese del corpo. Questo magnifico alimento contiene 8 aminoacidi essenziali, l’acido grasso essenziale acido gamma-linolenico e alcuni fitonutrienti. Il suo colore vivace deriva da uno spettro di pigmenti naturali generato dall’energia della luce solare, dalla clorofilla (verde), dai carotenoidi (giallo e arancione) e dalla ficocianina (blu).

100gr di spirulina contengono:
• 65% Proteine
• 18% Carboidrati
• 7% Minerali
• 5% Vitamine
• 5% Lipidi – tra i quali gli acidi grassi essenziali Omega6.

Proprietà
Le due qualità principali della Spirulina sono l’altissima assimilazione del prodotto da parte del nostro organismo (75% contro una media del 20% degli altri integratori) ed il suo grande apporto nutritivo.
Inoltre la Spirulina lavora simultaneamente su tre livelli: PURIFICA, REINTEGRA E FORTIFICA il nostro organismo.

1. L’assimilazione: le pareti delle cellule della spirulina non contengono cellulosa essendo composte di soffici mucopolisaccaridi, ciò la rende facilmente assimilabile e digeribile. Il confronto è particolarmente evidente tra la spirulina e l’alga clorella. Quest’ultima a un assorbimento massimo del 25%.

2. Apporto nutritivo: naturalmente ricca di betacarotene, vitamine (complesse B, D, E, K), minerali (Calcio, Magnesio, Ferro, Potassio, Zinco, Rame, Manganese, Cromo, Selenio), gli 8 aminoacidi essenziali, clorofilla, acidi grassi essenziali, enzimi, proteine, sali minerali ed oligoelementi.

• Rafforza il sistema immunitario.
• Promuove le funzioni cardiovascolari e corretti livelli di colesterolo.
• Migliora la salute gastrointestinale e del tratto digerente.
• Attività epatoprotettiva
• Migliora il processo di pulizia dell’organismo
• Buone proprietà antiossidanti

L’integrazione con spirulina può contribuire a bilanciare il sistema immunitario e liberare ulteriore energia metabolica per il recupero e per l’assorbimento dei nutrienti. I fitonutrienti responsabili del rafforzamento del sistema immunitario sono il beta-carotene, la ficocianina e i polisaccaridi. Il beta-carotene, un efficace antiossidante, può combattere i radicali liberi e proteggere il corpo dai danni ossidativi.

Il risultato di uno studio che valutava le relazioni esistenti fra i polisaccaridi contenuti nella spirulina e le funzioni del sistema immunitario hanno rilevato un aumento di attività nelle cellule-T, della ghiandola del timo, del midollo osseo e della milza. La spirulina non solo stimola il sistema immunitario, ma può anche contribuire a migliorare la capacità del corpo di generare nuove cellule ematiche e influire positivamente sulla difesa e nell’attacco ai germi nocivi.

Uno studio recente ha messo in luce l’attività eccellente della spirulina come pro energetico, antiossidante e possibile coadiuvante per l’utilizzo deui grassi a scopo energetico:
Nove maschi moderatamente allenati hanno preso parte ad uno strudio doppio – cieco, controllato con placebo. Ogni soggetto ha ricevuto o spirulina (6gr al dì) o placebo per 4 settimane. Ogni soggetto correva su un tapis roulant a una intensità pari al 70% -75% del loro VO2max per 2 ore e poi al 95% VO2max ad esaurimento. sia la performance fisica, che il quoziente respiratorio sono stati misurati in tutti i suggetti durante la performance. I campioni di sangue sono stati elaborati prima, subito dopo e dopo 1, 24 e 48 ore dopo l’esercizio. Glutatione ridotto ( GSH ), il glutatione ossidato ( GSSG ) , GSH / GSSG , sostanze acide -reattiva tiobarbiturico ( TBARS ), carbonili proteici, l’attività della catalasi, e la capacità antiossidante totale ( TAC ) sono stati determinati .
RISULTATI:
Tempo per arrivare all’esaurimento correndo al 95% del Vo2 Max dopo 2 ore di corsa era significativamente più lungo dopo l’integrazione spirulina ( 2.05 + / – 0.68 vs 2.70 + / – 0.79 min). L’ingestione di spirulina ha significativamente diminuito il tasso di ossidazione dei carboidrati del 10,3% e nelle 2 ore di corsa ha incrementato il tasso di ossidazione dei grassi del 10,9% rispetto al placebo. Livelli di GSH erano più alti dopo la supplementazione spirulina rispetto al placebo a riposo e 24 ore dopo l’esercizio. Livelli di TBARS aumentati dopo l’esercizio dopo placebo, ma non dopo l’integrazione spirulina. Livelli di carbonili proteici, catalasi e TAC sono aumentati allo stesso modo subito dopo e 1 ora dopo l’esercizio in entrambi i gruppi.
CONCLUSIONE
La supplementazione di Spirulina ha indotto un aumento significativo delle prestazioni, ha incrementato l’ossidazione dei grassi, la concentrazione di GSH e attenuato l’aumento indotta dall’esercizio della perossidazione lipidica.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20010119

La spirulina riduce lo stress ossidativo e il danno muscolare, aumenta la resistenza fisica alla prestazione di endurance
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16944194

La spirulina incrementa i livelli di forza isometrica ma non di resistenza isometrica in base a questo studio
http://journals.sfu.ca/ijmbs/index.php/ijmbs/article/viewArticle/51

Passione, conoscenza, esperienza nonostante la giovane età e la voglia di aggiornarmi costantemente sono alla base della mia professionalità in questa famiglia che è SCIENTIFIC TRAINING.
Mattia Simonetti
mattia