EFFETTI ACUTI DELL'ASSUNZIONE DI UN PRE WORKOUT MULTI INGREDIENTI SULLA PERFORMANCE DI FORZA, LA POTENZA DEGLI ARTI INFERIORI, E LA CAPACITA' ANAEROBICA

-by Dott.Andrea Rizzo-

shaker-bottles-header

Background

Una classe di supplementi, contenenti una varietà di ingredienti mischiati assieme, è diventata un comune aiuto ergogenico utilizzato sia da atleti di elite che non. Questi supplementi, ossia i multi ingredient performance supplements ( MIPS), sono utilizzati per l’idea che possano migliorare la performance successivamente all’ingestione degli stessi. Specificamente, sono utilizzati per migliorare forza, potenza, e capacità di lavoro durante le sessioni di allenamento, e perché potenzialmente possono migliorare l’adattamento all’allenamento nel tempo. Come risultato, la maggiorparte di questi prodotti sono commercializzati attraverso individui altamente allenati. I comuni ingredienti contenuti nei MIPS sono caffeina, Bcaa, creatina, beta alanina. Ricerche precedenti hanno mostrato che un certo numero di ingredienti contenuti nei MIPS potrebbero migliorare la performance poiché ogni ingrediente è associato ad un differente meccanismo psicologico. Per esempio, un uso acuto di caffeina, che come riportato può migliorare la forza muscolare, la potenza e l endurance durante esercizi ad alta intensità, agisce come uno stimolante a livello del SNC, e potrebbe modulare il rilascio di calcio nel muscolo scheletrico. Luso regolare di beta alanina migliora la capacità di tamponamento del muscolo scheletrico e migliora la potenza durante l esercizio ad alta intensità. Di conseguenza ciò ha portato a pensare ad un possibile effetto sinergico di specifici ingredienti combinati in un MIPS. Molti studi infatti hanno evidenziato un simile miglioramento nella performance successivamente all ingestione di MIPS differenti. Per esempio, hoffman et al. Hanno notato un aumento del volume di allenamento degli arti inferiori in atleti sottoposti ad un 6×10 di back squat utilizzando un carico corrispondente al 75%1RM. Spradley et al hanno notato invece un aumento del numero di ripetizioni portate a cedimento durante un set di leg press al 75%1Rm; Spradley et al. Ha mostrato anche un aumento nella rapidità di scelta (reazione).  Questi aumenti acuti sulla performance possono quindi portare all’ aumento dell adattamento cronico all esercizio, come hanno mostrato precedenti ricerche, le quali hanno dimostrato che i MIPS possono migliorare la forza, la massa magra, e la potenza aerobica, se combinati con un programma di allenamento strutturato.

Il MIPS di questo studio prevede uno specifico ammontare di ingredienti, piuttosto che l’essere classificato come un “proprietary blend”, una pratica comune per le aziende produttrici di supplementi. È importante capire la validità dei supplementi introdotti sul mercato infatti. In questo momento, non siamo a conoscenza di nessuno studio che ha studiato la combinazione di ingredienti in questo MIPS ed il suo potenziale impatto sulla forza, in particolare assieme all utilizzo di un protocollo studiato per l aumento della forza massima piuttosto che dell ipertrofia. Pertanto, lo scopo di questo studio è quello di studiare gli effetti acuti di un nuovo MIPS sulla forza, la potenza degli arti inferiori e la capacità anaerobica. Inoltre, abbiamo anche cercato di esaminare gli effetti dell ingestione del MIPS sull’ allerta mentale, l energia e il focus in atleti non di elite. È stato ipotizzato infatti che il MIPS possa agire positivamente sull indice di allerta, fatica, potenza muscolare e capacità anaerobica.

Methods

Disegno di studio

Questo studio ha utilizzato un randomizzato “double blind, placebo controller crossover design” consistente in quattro sessioni di test separate. I soggetti hanno completato una sessione di familiarizzazione consistente in CMVJ, sprint test contro resistenza su un treadmill non motorizzato, e dei sets di famiiarizzazione con bench press e back squat per dimostrare la conoscenza con attrezzature e protocolli. I soggetti sono tornati allo Human performance Laboratory per i test entro una settimana dal primo incontro. In quel momento, altezza, peso, body composition, altezza di salto verticale, e forza muscolare sono state misurate in aggiunta ad un secondo trial di familiarizzazione sullo sprint test. Entro 3-7 giorni, i soggetti sono tornati in laboratorio per completare il primo dei due test sperimentali. Una volta arrivati al laboratorio per ogni sessione sperimentale i sofggetti venivano prima pesati, misurati i livelli di lattato e gli venivano sottoposti questionari per constatare le sensazioni soggettive sul focus, l’energia, e la fatica prima dell ingestione del supplemento o del placebo. I soggetti assumevano quindi o un misurino del MIPS o del placebo. 20 minuti dopo iniziavano un warm up standardizzato consistente in movimenti dinamici. Successivamente ad esso, i soggetti completavano il CMVJ test, 5×5 di BS e BP, e lo sprint test contro resistenza. I soggetti tornavano al laboratorio una settimana dopo per ripetere il test sperimentale ed ingerivano l’opposta sostanza.

AI soggetti partecipanti è stato chiesto di mantenere regolari abitudini alimentari e di esercizio fisico durante tutta la durata dello studio. Durante le 48 prima del test di performance consumavano tutti gli stessi alimenti.

[..]

Supplementation

Il MIPS testato in questo studio è un prodotto commercialmente reperibile ottenuto in maniera indipendente. Gli ingredienti erano:

2016-04-15_012153

Il placebo era uguale per colore e sapore, conteneva 5calorie di maltodestrine.

[..]

Risultati

Non è stato riportato nessun effetto collaterale successivo all ingestione del supplemento e del placebo. I 5rm di BS e BP determinati durante il test di base erano 119.3 ± 17.7 and 92.1 ± 17.8 kg, rispettivmente. Le velocità media e di picco sono dminute al cedimento delle ripetizioni e sono espresse come media per ogni set dal primo al 5 (fig mancante), senza alcuna differenza riscontrata fra i trattamenti.  Ciò è stato evidenziato da una mancanza di relazione tra i set per il picco e la media di velocità. Inoltre, quando le ripetizioni andavano a cedimento e venivano espresse come media per ogni ripetizione, il picco e la media di velocità nella BP diminuivano in maniera quasi lineare raggiungendo un punto ( dalla rep 3 alla 5) significativamente inferiore rispetto alla prima ripetizione per entrambe le condizioni.

each set

Guardando il BS, la velocità media è diminuita durante i set successivbi per entrambe le condizioni, a partire dalla 4 serie, senza differente riscontrate tra le condizioni. Non cè stato nessun effetto principale significativo per il trattamento durante il BS, anche se è stata osservata una piccola differenza. Ce stata una grande differenza per quanto riguarda il quando il picco di velocità cambiava durante il BS.

peak average

Il gruppo che aveva ingerito il MIPS riportava meno fatica, se comparati al gruppo placebo. Stessa cosa per quanto riguarda la sensazione di allerta e il focus for task.

focus for task

Il lattato ematico aumentava per entrambi i gruppi, senza grosse differenze.

variablevariable2

Discussion

L’obiettivo principale dello studio era quello di investigare gli effetti acuti del MIPS sulla performane di forza, la forza sugli arti inferiori e la capacità anaerobica oltre che i suoi effetti sull’ allerta, l energia e il focus in atleti “ricreazionali”. Per nostra conoscenza è il primo protocollo che ha esaminato gli effetti di questo mips sulla performance di forza. Abbiamo utilizzato un protocollo che avrebbe suscitato un alto grado di fatica, e cosi è stato, visto i cali nei picchi di velocità riscontrati nelle ripetizioni di BS e BP, i quali sono indicatori di un crescente livello di fatica, come dimostrato da precedenti studi. Nonostante ciò gli effetti del MIPS sulla performance di BS non sono risultati essere statisticamente sigificanti, ma è risultato come il mips avesse attenuato i livelli di fatica. Ciò è in accordo con quanto riscontrato da Gonzalez et al., i quali hanno riportato un significativo aumento nei livelli di picco e di potenza media durante i 4 set da 10 rep all 80%dell 1Rm per il BS e la BP successivamente all ingestione del MIPS. L’abilità di mantenere una maggiore velocità di lavoro ed espressione di potenza durante più sets in un allenamento di forza potrebbe portare ad un aumento dell’ adattamento dato dall’allenamento nel tempo. Gli effetti nel tempo però dovrebbero essere ulteriormente indagati.

Inoltre, basandoci sui risultati dello studio pare che l ingestione acuta del MIPS aumenti l endurance della parte superiore del corpo  (upper body endurance) e il volume totale di lavoro.

Per quanto riguarda gli effetti sulla capacità aerobica sono stati ottenuti risultati discordanti: il MIPS potrebbe aumentare la potenza media durante uno sprint massimale, senza influenzare però il picco di velocità.

È evidente però come il MIPS possa influenzare positivamente il senso di fatica, la sensazione di allerta e il focus, come dimostrato dallo studio.

Rimane difficile valutare l efficacia dei singoli ingredienti o l esatta formula da utilizzare

Con l'esperienza si riesce a testare il polso dell'animo altrui attraverso la parola. proprio per questo un saggio disse: "PARLA, SE VUOI CHE IO TI CONOSCA".
Andrea Rizzo
andrea