ESTRATTO DI AGLIO SECCO INVECCHIATO

-by Dott.Andrea Rizzo-

CLAUDIO-15-07-118

L’estratto ottenuto dall’aglio fresco viene sottoposto a un processo di invecchiamento che dura diversi mesi. Una volta completato il processo, si ottiene l’estratto di aglio invecchiato, un elemento che contiene fitochimici antiossidanti, responsabili, fra le altre cose, di attaccare i radicali liberi e proteggere le nostre cellule da potenziali danni.

Benefici dell’aglio invecchiato

Grazie al suo alto contenuto in antiossidanti [*1], l’aglio invecchiato ha prodotto risultati provati nella prevenzione dell’aterosclerosi (irrigidimento delle arterie) [*2], e nella protezione contro le malattie cardiovascolari [*3], poiché migliora il sistema circolatorio e rinforza il sistema immunitario.

Proprietà antiossidanti

Come già detto, l’aglio invecchiato protegge il DNA dalla mutazione e da danni causati dai radicali liberi [*4]. La sua azione protettrice inibisce anche una serie di passaggi della carcinogenesi (creazione del cancro) [*5].

Inoltre l’aglio invecchiato gioca anche un ruolo importante nella prevenzione contro i danni cerebrali e può persino prevenire il morbo di Alzheimer [*6] grazie alla sua capacità di migliorare le funzioni cognitive, la memoria e la longevità.

L’aglio invecchiato abbassa la pressione sanguigna

Ricercatori dell’Università di Adelaide, in Australia, hanno dimostrato i benefici dell’estratto di aglio secco sui pazienti ipertesi. Secondo i ricercatori [*7] l’aglio invecchiato abbassa la pressione sanguigna abbassando la pressione sistolica (quando avviene la contrazione dei ventricoli).

Per valutare gli effetti dell’estratto di aglio invecchiato sui pazienti ipertesi, i ricercatori hanno studiato 50 pazienti affetti da ipertensione curata ma non controllata. Ai pazienti sono state somministrate 4 dosi di un integratore di estraatto di aglio invecchiato o un placebo per 12 settimane.

Risultato: la pressione sistolica si è abbassata di 10,2 mmHg nei soggetti a cui è stato somministrato l’integratore di aglio invecchiato.

Secondo i ricercatori, «per le sue proprietà anti-ipertensione l’estratto di aglio invecchiato si considera sicuro ed è più tollerat-o rispetto all’aglio in polvere e superiore all’aglio crudo o cotto».

RIFERIMENTI E NOTE:

[*1] – Colín-González, Ana L. et. al., The Antioxidant Mechanisms Underlying the Aged Garlic Extract- and S-Allylcysteine-Induced Protection, Oxidative Medicine and Cellular Longevity, Marzo 2012 [LINK]

[*2] – Efendy JL et. al., The effect of the aged garlic extract, ‘Kyolic’, on the development of experimental atherosclerosis, Centre for Research in Vascular Biology, 132(1):37-42, Iuglio 1997 [LINK]

[*3] – Steiner M et. al., Aged garlic extract, a modulator of cardiovascular risk factors: a dose-finding study on the effects of AGE on platelet functions, Jornal of Nutrition, 131(3s):980S-4S, Marzo 2001 [LINK]

[*4] – Imai J, Ide N. et. at., Antioxidant and radical scavenging effects of aged garlic extract and its constituents, Planta med, 60(5):417-20, Ottobre 1994 [LINK]

[*5] – Katsuki T, Hirata K et. al., Aged garlic extract has chemopreventative effects on 1,2-dimethylhydrazine-induced colon tumors in rats, Jornal of Nutrition, 136(3 Suppl):847S-851S, Marzo 2006 [LINK]

[*6] – Chauhan NB & Sandoval J, Amelioration of early cognitive deficits by aged garlic extract in Alzheimer’s transgenic mice, Phytotherapy Research, 21(7):629-40, Iuglio 2007 [LINK]

[*7] – Ried K, O.R. Frank, N.P. Stocks; Aged garlic extract lowers blood pressure in patients with treated but uncontrolled hypertension: A randomised controlled trial, Maturitas, volume 67(2), págs. 144-150, Ottobre 2010 [LINK]

La vera passione che nasce dal profondo, si percepisce, si sente, si osserva in ogni attimo. Tingendo dei propri colori tutto ciò che tocca.
Andrea Rizzo
andrea