ETA' REALE ED ETA' BIOLOGICA

-by Dott.Andrea Rizzo-

news_img1_74690_eta-biologica-invecchiamento

 

C’è un’età reale, quella anagrafica indicata nella carta d’identità, e una “biologica”, che riflette il nostro stile di vita e la nostra attuale forma fisica.

Se pensate che abbassarsi l’età sia un vezzo tipicamente femminile, non avete fatto i conti con le moderne scoperte della medicina geriatrica. Esiste, infatti, anche un’età biologica, che può essere calcolata attraverso una serie di esami, ma anche solo grazie a semplici test. E spesso non coincide con quella reale. Sono già numerose, ormai, le cliniche londinesi che, ad un costo non proprio alla portata di tutti che può variare tra i 400 e i 1400 euro, offrono una serie di esami per misurare la propria “vera” età. Ma esistono anche dei sistemi fai-da-te.

Alla Hb Health, una delle prime cliniche che hanno cavalcato il desiderio di conoscere l’età biologica, per prima cosa viene realizzata un’approfondita indagine sulla storia personale del paziente, che comprende i suoi modi di vivere, le abitudini, la famiglia. Poi vengono rilevati alcuni parametri utili per calcolare l’età reale: colesterolo, peso, circonferenza della vita, caduta e grigiore dei capelli, forza nell’impugnare un oggetto, capacità polmonare, vista, udito, odorato, elasticità della pelle, equilibrio, prontezza dei riflessi. Tutti questi dati vengono inseriti nel computer e incrociati con la “mappa degli organi” esaminati con risonanza magnetica ed ecografia per ottenere, infine, la nostra “vera” età biologica.

Qualcuno ha avanzato il sospetto che dietro questi esami si nascondano vendite di prodotti e cure antiaging, come le terapie a base di ormoni come Deah, Gh o testosterone o di melatonina. Cure, per la verità, la cui efficacia non è stata ancora provata a causa dei molti effetti collaterali. Insomma la formula magica per vivere a lungo pare ancora non ci sia. Anche se l’interesse per questa serie di esami resta alto: “Quando questo pacchetto di esami sarà perfezionato – spiega Robert Weale dell’Istituto di gerontologia del King’s College di Londra – metteremo a disposizione del paziente gli elementi per decidere se è il caso o no di andare in pensione e quando. Credo che i risultati potrebbero essere usati dalle compagnie di assicurazione per le polizze sulla vita”.

Scoprire la propria realtà biologica, in realtà, si può fare anche senza spendere una lira. Basta rispondere ad alcuni test proposti da molti siti internet. Tra quelli più approfonditi ci sono quelli offerti dal ricercatore americano David Niven Miller, autore del libro “Grow Youthful” nel suo http://www.growyouthful.com/quiz.php

Insieme inizieremo un percorso ricco di soddisfazioni verso il raggiungimento dei tuoi obbiettivi. Il protagonista sei tu, sei tu il padrone della tua vita, della tua forma del tuo benessere!
Claudio Garombo
claudio