GLI EFFETTI DI UNA DIETA RICCA DI PROTEINE SUGLI INDICI DI SALUTE E COMPOSIZIONE CORPOREA: UN CROSSOVER TRIAL IN ATLETI DI RESISTENZA

-by Dott.Andrea Rizzo-

Fotolia_39101654_S-300x300

Abstract

Background

Otto settimane di una dieta ricca di proteine (>3g/kg/giornaliere) associate ad un pesante programma di allenamento di resistenza si sono dimostrate avere effetti positivi sulla composizione corporea senza effetti collaterali sulla salute.

Un campione di atleti di resistenza è stato sottoposto a 16 settimane di controllo ( 2 periodi di 8 settimane) in cui consumavano il loro abituale apporto di proteine, o una dieta ricca di esse (>3g/kg/giornaliere). L’intento dello studio era quello di accertare se un incremento significativo delle proteine potesse peggiorare i markers clinici della salute ( ad es lipidi, funzionalità renale etc), cosi come la performance e la composizione corporea in giovani atleti di resistenza maschi.

Methods

12 atleti di resistenza in salute maschi si sono sottoposti volontariamente a questo studio (mean ± SD: age 25.9 ± 3.7 years; height 178.0 ± 8.5 cm; years of resistance training experience 7.6 ± 3.6), con 11 soggetti che hanno completato la maggior parte delle valutazioni (?!?). In questo studio randomizzato, i soggetti sono stati testati all’inizio e alla fine delle 2×8 settimane di trattamento per quanto riguardava la composizione corporea, gli indici di salute ( lipidi nel sangue, pannello metabolico completo..) e performance. Ogni soggetto ha tenuto un “food diary” per le 16 settimane di trattamento ( 8 sett. Dieta normale, e 8 iperproteica). Ogni soggetto ha fornito un food diary per due giorni della settimana e di un giorno del fine settimana, per ogni settimana. Inoltre, i soggetti hanno tenuto un diario del loro regime di allenamento, utilizzato poi per calcolare il lavoro totale effettuato.

Results

Durante il periodo normale e quello iperproteico del trattamento i soggetti hanno consumato rispettivamente 2.6 ± 0.8 and 3.3 ± 0.8 g/kg/day di proteine. La media dell’apporto proteico durante i 4 mesi di trattamento è stato di 2.9 ± 0.9 g/kg/day. Il gruppo che sosteneva la dieta iperproteica ha consumato molte più calorie e proteine rispetto al gruppo che sosteneva la dieta “normale”. Non vi erano altre differenze nell’apporto totale di nutrienti tra i due gruppi. Inoltre, non i sono stati significativi cambiamenti nella composizione corporea o in altri marker di salute tra i due gruppi. Non sono stati riscontrati effetti collaterali ( lipidi nel sangue, glicemia, funzione renale etc ) nel gruppo che consumava un alto quantitativo di proteine.

Conclusion

In atleti di resistenza maschi, senza significative alterazioni del loro regime di allenamento, un consumo elevato di proteine per 4 mesi non ha avuto nessun effetto sui lipidi nel sangue o altri markers delle funzioni renali ed epatiche. Nessun cambiamento nella performance o nella composizione corporea.

Questo è stato il primo studio a cui sono stati sottoposti atleti di resistenza nel quale un consumo elevato di proteine, di quattro volte superiore alle razioni consigliate, non ha mostrato effetti allarmanti.

 

http://jissn.biomedcentral.com/articles/10.1186/s12970-016-0114-2

 

Passione, conoscenza, esperienza nonostante la giovane età e la voglia di aggiornarmi costantemente sono alla base della mia professionalità in questa famiglia che è SCIENTIFIC TRAINING.
Mattia Simonetti
mattia