KAMUT

-by Dott.Andrea Rizzo-

Kamut-white3

Si tratta di un cereale del genere Triticum, parente del grano duro, di cui è antenato e da cui si differenzia in diversi aspetti. Alla vista i semi di Kamut sono, mediamente, tre volte più grandi di quelli del grano duro. È un cereale caratterizzato da un alto livello di digeribilità e ha un contenuto proteico dal 20% al 40% più elevato rispetto ai grani comuni. Inoltre l’elevata percentuale in lipidi, in particolare tutti i più importanti acidi grassi mono e polinsaturi, lo rende prezioso per la nutrizione e anche più energetico. Maggiore è anche il contenuto di minerali, soprattutto di magnesio e zinco. Ciò che rende il grano a marchio Kamut particolarmente importante per la nutrizione umana è l’alto contenuto in selenio, infatti ne possiede una media di 900 mcg/kg.

Il selenio è un oligoelemento necessario per il metabolismo cellulare.

La sua azione riduce la formazione di radicali liberi, corresponsabili dello sviluppo delle malattie cardiovascolari e di diversi tipi di cancro. Il contenuto di vitamina E nel Kamut è maggiore del 30% rispetto ai grani comuni. I prodotti a base di Kamut apportano quindi complementi preziosi all’alimentazione quotidiana degli atleti, delle persone molto attive, dei bambini e degli anziani. Il Kamut è più ricco in proteine, lipidi e alcuni minerali, motivo per cui possiede un valore nutrizionale più elevato rispetto ai comuni grani.

E’ importante chiarire, comunque, che il grano Kamut contiene glutine e che quindi non è adatto ai celiaci.

Il kamut presenta un IG:45

Valere e saper mostrare che si vale, significa valere due volte... Ciò che non si vede è come se non ci fosse.
Andrea Rizzo
andrea