LA STEATOSI EPATICA

-by Personal Trainer Gabriele Baccinelli-

steatosiepatica

 

La steatosi epatica detta anche fegato grasso, altro non è che un aggregazione di tessuto adiposo al corpo del fegato. Questo causa delle alterazioni metaboliche, essendo il fegato un organo importantissimo nei processi metabolici.

In condizioni normali un minimo di adipociti può essere presente a livello epatico, si parla infatti di steatosi quando questo supera il 10% del volume.

La steatosi può essere alcolica o non alcolica a seconda delle cause, è infatti non alcolica quando si genera senza che vi sia un consumo di alcool. In entrambi i casi comunque è bene evitarne il consumo.

La steatosi può degenerare in epatiti e cirrosi a seconda dei casi, si stima comunque che un 40% della popolazione ne sia affetta ma nonostante questo non va presa alla leggera. Può manifestarsi in maniera asintomatica e in alcuni paesi è la causa principale nelle richieste di trapianto.

Si manifesta comunque in individui che hanno problemi di sovrappeso e abitudini alimentari sbagliate, i fattori di rischio collegati sono sicuramente il colesterolo e i trigliceridi.

In questi individui, così come in altri, bisogna evitare il consumo di zuccheri raffinati che verrebbero convertiti il lipidi di deposito.
Occorre inoltre correggere le proprie abitudini alimentari, ristabilendo i corretti valori sierici. Si stima comunque che una perdita di 5 kg di grasso sia sufficiente per riportare il fegato nelle dovute condizioni.

Di vitale importanza è la qualità dei nutrienti introdotti con la dieta.

Vanno quindi preferiti frutta, verdura e carni magre ai prodotti industriali raffinati e confezionati.

Con l'esperienza si riesce a testare il polso dell'animo altrui attraverso la parola. proprio per questo un saggio disse: "PARLA, SE VUOI CHE IO TI CONOSCA".
Andrea Rizzo
andrea