L'OLIO DI COCCO

-by Dott.Andrea Rizzo-

Coconut-oil

L’olio di cocco (olio di palma od olio di semi di palma) è per l’87% grassi saturi (considerati dannosi per la salute) ma oltre la metà di questi sono a catena media (caproico, caprilico, laurico e caprico). Il 50% dell’olio di cocco è infatti acido laurico, un acido grasso a catena media con proprietà antibatteriche e antivirali.

— Lo sapevi? —
Nei Paesi tropicali l’olio di cocco è usato da migliaia di anni. Gli studi svolti su queste popolazioni hanno fatto capire come l’olio di cocco mantenga la salute.

— Come usarlo in cucina —
Può essere utilizzato nelle ricette, talvolta ammorbidito a bagnomaria. Può essere consumato crudo, spalmato su gallette e pane. Essendo molto stabile al calore, è uno dei migliori da usare in caso vogliate friggere.

— Benefici dell’olio di cocco —
Efficace contro infezioni come herpes, candida, ceppi influenzali, ecc.
Consigliato in gravidanza e allattamento per la crescita del bambino.
Aiuta a ridurre il colesterolo.
Aiuta nella crescita muscolare.
Aiuta a perdere peso.

— Approfondiamo l’azione metabolica dell’olio di cocco —
Gli olii con prevalenza di trigliceridi a catena media come l’olio di cocco non interferiscono con l’attività tiroidea, incrementano la sensibilità all’insulina e quindi la tolleranza al glucosio, incrementano la spesa energetica e diminuiscono l’adipe.

Non si giudica il merito di un uomo dalle sue grandi qualità ma dall'uso che ne sa fare.
Andrea Rizzo
andrea