MODULAZIONE ORMONALE PER IL DIMAGRIMENTO E LA DEFINIZIONE MUSCOLARE

-by Dott.Andrea Rizzo-

2015-12-06_120753

 

E’ importante modulare alcuni ormoni per dimagrire velocemente promuovendo naturalmente il metabolismo e intaccando efficacemente i grassi di deposito.
Ormai dovreste sapere che alcuni ormoni quando secreti in eccesso soprattutto in determinati momenti della giornata possono agire negativamente sul rapporto massa grassa/massa magra, peggiorando la condizione fisica.

Insulina: è importante gestire la sua produzione mantenendo una glicemia tendenzialmente stabile e mediamente bassa soprattutto dal pomeriggio in poi, in modo da non incentivare nuovi depositi adiposi. Solo nel post allenamento lo stimolo ad elevare l’insulina è importante per nutrire i muscoli al meglio e rigenerare l’organismo.

GH: innalzare la produzione naturale del GH permette di smaltire più grasso di deposito e migliorare la massa magra, questo grazie alle sue proprietà da un lato lipolitiche e dall’altro anaboliche verso i muscoli. La modulazione del GH è un ottima strategia sia per chi vuole semplicemente dimagrire sia in chi vuole definire al meglio il proprio corpo e migliorare la massa magra.

Cortisolo: importante è tenere sotto controllo la sua presenza, purtroppo livelli di cortisolo tendenzialmente alti peggiorano la forma fisica inibendo la lipolisi, aumentando la ritenzione idrica e attaccando le strutture muscolari. E’ importante soprattutto in chi sta ricercando la definizione massima e vuole mantenere la maggior massa magra possibile.

Ormoni tiroidei: il loro buon funzionamento e la loro giusta presenza circolante, permettono di migliorare notevolmente il metabolismo, promuovendo quindi il consumo dei grassi di deposito.

Estrogeni: soprattutto negli uomini, l’eccesso di estrogeni può essere causa di accumuli adiposi e ginecomastia (soprattutto con eccesso di prolattina), anche la ritenzione idrica può peggiorare. Tendenzialmente tranne in casi specifici è bene usare antiestrogeni naturali soprattutto quando si utilizzano sostanze stimolanti la produzione di testosterone.

Testosterone: modulare talvolta la produzione naturale del testosterone (soprattutto per chi è già magro ma ricerca un elevata definizione), è importante perché esso può proteggere dal catabolismo muscolare soprattutto quando si è a dieta molto stretta e l’obiettivo è definire il corpo mantenendo maggior muscolo possibile.

Serotonina: quest’ormone contribuisce a migliorare l’umore ed il benessere, a tenere sottocontrollo l’appetito e a regolare il ritmo sonno veglia. Talvolta il semplice uso di sostanze fitoterapiche e integratori come la grifonia simplicifolia, la rodiola, l’aminoacido triptofano, possono migliorarne i livelli naturalmente promuovendo benessere e possibili disturbi alimentari (fame nervosa) e del sonno.

Leptina: questo ormone può contribuire a controllare l’appetito, l’utilizzo di proteine nobili e integratori del siero di latte usati più volte al giorno (ogni pasto un po’ di proteine nobili) e ancora la gestione dell’insulina possono contribuire a stimolare i livelli di leptina per il controllo dell’appetito e lo stimolo della termogenesi.

Grelina: ormone oressizzante da tenere sottocontrollo, mangiare poco ma spesso ed evitare il digiuno contribuisce notevolmente a ridurne i livelli, anche il riposo notturno adeguato almeno 7-8 ore per notte permette di ridurne i livelli.

Colecistochinina: detta anche CCK promuove efficacemente senso di sazietà utile quindi per sopportare diete dimagranti e in definizione. Spuntini a base soprattutto di proteine del siero, sono in grado di stimolare efficacemente la produzione di CCK.

Valere e saper mostrare che si vale, significa valere due volte... Ciò che non si vede è come se non ci fosse.
Andrea Rizzo
andrea