N-ACETIL CISTEINA E PERFORMANCE SPORTIVA

-by Dott.Andrea Rizzo-

acetilcisteina

Si conosce da tempo il NAC (N-Acetil Cisteina) come potente mucolitico e disintossicante organico. Ma… C’è di più, sembra proprio che questa sostanza possa migliorare la performance sportiva.

Ma facciamo un passo per volta:

L’N-Acetilcisteina o NAC è un derivato aminoacidico o meglio è la forma acetilata più efficacemente assorbibile e metabolizzabile, dell’amminoacido solforato cisteina. presenta molte proprietà, importante è la sua azione di precursore del glutatione (potente antiossidante) infatti è in grado di aumentarne i livelli del 500% quindi gli aspetta di diritto un ruolo importante fra gli antiossidanti.
E’ particolarmente efficace per prevenire i raffreddori, l’influenza, la tosse dei fumatori e le bronchiti, e più generalmente, i disordini polmonari associati all’accumulo di muco.
Molte ricerche evidenziano come il NAC sia in grado di ridurre lo stress ossidativo e possa stimolare le funzioni immunitarie. Sembra anche contribuire a rafforzare il lavoro del fegato.
Per la sua azione mucolitico-fluidificante, la NAC svolge azione protettiva contro agenti tossici endogeni (respirazione cellulare aerobica e metabolismo dei fagociti) ed esogeni (NO, ossido solforico e altri componenti del fumo di tabacco e dell’inquinamento).

La recente ricerca:

Uno studio recente ha valutato la capacità ergogenica della NAC in una somministrazione a breve termine a ciclisti professionisti.
Nello studio, in doppio cieco randomizzato placebo-controllo, a 10 triatleti ben allenati sono stati somministrati 1200 mg/die di N-acetilcisteina, un aminoacido solforato, per 9 giorni.

La NAC, infatti è utilizzata dagli atleti per prevenire i danni ossidativi indotti dai radicali liberi durante l’allenamento.

La NAC ha mostrato di migliorare la performance dello sprint durante la simulazione con cicloergometro, incrementando la capacità antiossidante totale e riducendo il danno ossidativo indotto dall’esercizio.

Ha inoltre attenuato l’infiammazione e aumentato l’attività post-esercizio del NF-kB, fattore di trascrizione che svolge un ruolo primario nella regolazione della risposta immunitaria, nell’infiammazione, nella proliferazione cellulare, nell’apoptosi e nel cancro.

Questo studio ha dimostrato che la somministrazione orale di NAC è in grado di migliorare la performance ciclistica attraverso il miglioramento dell’equilibrio redox e dei processi di adattamento in atleti ben allenati sottoposti ad esercizio fisico intenso.

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24576857

Un altro studio in passato ha portato alla luce gli effetti ergogeni del NAC
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20937413

La NAC fornisce al mitocondrio una scorta pronta di glutatione che, insieme all’enzima selenio-dipendente glutatione perossidasi, è un composto fondamentale per l’eliminazione dei radicali liberi e per il mantenimento dell’equilibrio redox.

La vera passione che nasce dal profondo, si percepisce, si sente, si osserva in ogni attimo. Tingendo dei propri colori tutto ciò che tocca.
Andrea Rizzo
andrea