PERSONAL TRAINER? MENTAL TRAINER? LIFE COACH? MEGLIO L'UNIONE DELLE FIGURE...

-by Dott.Andrea Rizzo-

2015-06-21_105832

 

Ricordati che chi hai davanti è colui che conta.
Quindi quel che deve nascere fin da subito è l’empatia, quella impalpabile ma profonda unione che ti mette in rapport con l’altra persona.

Devi sapere che l’impressione che una persona percepisce dell’altro al primo incontro si forma in una manciata di secondi… quindi comportati di conseguenza….
Vuoi fare buona impressione?
Non parlare di te, di quanto sei bravo e intelligente: la faresti pessima. I tuoi pregi verranno apprezzati con il tempo, non c’è bisogno di spiattellarli a cascata.
Parla, invece, di chi hai davanti. Dell’argomento che sta a lui più a cuore. Qual’è? Lui stesso e le sue tante sfumature (come fare…. Chi domanda comanda).

Ogni individuo ha pregi e difetti; manifesta con sincerità apprezzamento per i pregi, ed evita di criticarli apertamente per i loro difetti: la critica è come un boomerang, torna al mittente. Per lavorare su ciò che non va c’è tempo…
Non si tratta di piaggeria, bensì di aiutare gli altri a stare bene con se stessi e quindi vano fatti i passi giusti.

Dai critiche o arroganza? Riceverai altrettanto. Dai amicizia e amore? Ti torneranno indietro.
Semplicemente riceviamo ciò che diamo. Lo so talvolta i conti non tornano, ma la retta via alla lunga paga questo è garantito.

Insieme troveremo la strada giusta per raggiungere i tuoi obiettivi, passo dopo passo, ripetizione dopo ripetizione. Non aver paura di sognare in grande!
Erika Falcone
erika