PROFUMO D'INCENSO CONTRO ANSIA E DEPRESSIONE

-by Dott.Andrea Rizzo-

incenso

New York – Molte persone usano bruciare bastoncini di incenso in casa per profumare l’ambiente e rilassarsi e oggi uno studio condotto sugli animali sembra provare scientificamente l’effetto calmante di questa essenza.

Nei topi, ha scoperto il team diretto dal Dr. Arieh Moussaieff della Hebrew University di Gerusalemme, un componente del franchincenso, noto anche come olibano, sembra attivare particolari meccanismi cerebrali che calmano l’ansia e alleviano i sintomi della depressione. Il franchincenso e’ la resina di un albero aromatico usata da secoli nelle cerimonie religiose di Medio Oriente e Europa.

I risultati dello studio israeliano suggeriscono che una particolare sostanza contenuta nell’incenso, l’incensole acetato, potrebbe funzionare come ‘nuovo’ agente contro ansia e depressione. ‘I risultati ottenuti sugli animali sembrano indicare che l’incensole acetato e i suoi derivati sono una valida alternativa nel trattamento di queste patologie’, dice Moussaieff. Inoltre, lo studio del suo team, uscito sul Faseb Journal, mostra un meccanismo nel cervello prima non noto per la regolazione di ansia e depressione: l’equipe ha dimostrato che, iniettato nei topi, l’incensole acetato influenza l’attivita’ di una proteina chiamata Trpv3.

Poco si sa del ruolo di questa proteina nel cervello; lo studio sembra suggerire che, almeno nei topi, essa abbia almeno una parte nella regolazione della depressione e dell’ansia e che possa essere considerata come target per farmaci di nuova generazione. Ovviamente, prima deve essere dimostrato che i modelli animali sono validi anche sull’uomo.

 

Valere e saper mostrare che si vale, significa valere due volte... Ciò che non si vede è come se non ci fosse.
Andrea Rizzo
andrea