RESVERATROLO E PROTEZIONE CARDIOVASCOLARE

-by Dott.Andrea Rizzo-

resveratrolo5_618

 

In un recente studio spagnolo, la somministrazione per un anno di un integratore contenente estratto di resveratrolo ha mostrato di diminuire i marker infiammatori e migliorare la salute cardiovascolare.
I ricercatori hanno reclutato 75 soggetti che assumevano statine come prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari per partecipare allo studio triplo cieco, randomizzato, placebo controllo, che attualmente risulta essere lo studio condotto sull’uomo di maggiore durata utilizzando il resveratrolo.

I partecipanti hanno ricevuto un integratore a base di resveratrolo da uva (8 mg al giorno), un altro integratore convenzionale a base di uva senza resveratrolo o un placebo per 6 mesi, raddoppiando il dosaggio nei successivi 6 mesi.

I risultati ottenuti hanno mostrato una significativa riduzione del livello della proteina C-reattiva (PCR), un marker infiammatorio associato alle malattie cardiovascolari è (- 26%), solo nel gruppo che aveva assunto l’integratore di resveratrolo, oltre alla miglioramento di altri marker dell’infiammazione quali fattore di necrosi cellulare TNF (-19.8%) e l’inibitore-1 dell’attivatore del plasminogeno (PAI-1).

Inoltre, nello stesso gruppo è stato osservato l’incremento dei livelli della citochina antinfiammatoria interleuchina-10, ma non negli altri due gruppi.

Il resveratrolo è una molecola polifenolica presente in numerose specie vegetali, in particolare nella buccia e nei semi d’uva e della radice della bistorta giapponese (Polygonum cuspidatum), una pianta presente da secoli nella farmacopea asiatica, la cui notorietà negli ultimi anni è aumentata grazie alla divulgazione del famoso studio epidemiologico soprannominato “Paradosso Francese”.

Da questa ricerca era emerso come la scarsa incidenza di malattie cardiache nella popolazione francese, che mediamente segue una dieta ricca di grassi, fosse da correlare al regolare consumo di vino rosso.

Oltre alla protezione cardiovascolare, che si manifesta con la riduzione di colesterolo LDL, trigliceridi, pressione sanguigna e aggregazione piastrinica, il resveratrolo può trovare impiego per limitare i sintomi della menopausa e per la sua attività antivirale, utile per rinforzare le difese dell’organismo.

Bibliografia
Tomé-Carneiro J, Gonzalvez M, Larrosa M, et al. One-year consumption of grape nutraceutical containing resveratrol improves the inflammatory and fibrinolytic status of patients in primary prevention of cardiovascular disease. The American Journal of Cardiology 2012 Aug 1;110(3):356-63.

Non si giudica il merito di un uomo dalle sue grandi qualità ma dall'uso che ne sa fare.
Andrea Rizzo
andrea